YOGA IYENGAR

L’IYENGAR YOGA è un metodo di pratica del classico Hata Yoga; prende il nome dal Maestro indiano B.K.S. Iyengar che ha dedicato la vita intera allo studio delle Asana (posizioni) e del Pranayama (tecniche di controllo del respiro).
Individuando nel corpo lo strumento principale della ricerca filosofica descritta da Patanjali nei suoi Yoga Sutra per arrivare a quietare le fluttuazioni della mente, il Maestro Iyengar ha descritto, scomposto, studiato ed adattato centinaia di asana rendendole accessibili alle diverse tipologie fisiche dei praticanti.
La conoscenza profonda del maestro delle diverse asana e dei loro effetti sul corpo e sulla mente lo hanno guidato nell’elaborazione di un metodo di insegnamento finemente codificato, disciplinato e controllato, che permetta a tutti di trovare subito profondi benefici durante i primi mesi di pratica.
L’innovazione principale e rivoluzionaria di Iyengar è stata l’introduzione dei supporti durante l’esecuzione delle asana: dove un corpo non ancora allenato e modellato trova difficoltà, dove mancano elasticità forza o resistenza, o dove ci sono condizioni fisiche particolari, transitorie (ciclo mestruale, gravidanza, problemi articolari o blocchi muscolari) o permanenti, l’uso di sedie, mattoncini, coperte e cinture permette al praticante di eseguire la posizione e di rimanere senza sforzo per una maggiore durata al fine di trarne i benefici desiderati.
Per questo motivo lo Iyengar Yoga viene spesso indicato come pratica principalmente fisica e posturale. La ricerca dell’allineamento ottimale per ogni diverso corpo, la precisione nell’esecuzione, la successione studiata delle posizioni durante la pratica aiuta anche i principianti ad evolvere rapidamente verso la sensazione di una maggiore consapevolezza e libertà fisica, di percepire un aumento della forza e dell’elasticità di braccia e gambe, di provare benefici nella libertà della colonna vertebrale e di creare spazio interno per ossigenare e far lavorare al meglio gli organi interni. Lungo questo cammino di pratica fisica lo studente si confronta con le proprie debolezze ed impara a riconoscere i propri punti di forza, scopre di poter eseguire, seguendo le giuste istruzioni, posizioni che sembravano complesse ed irraggiungibili e sente crescere in se fiducia e forza interiore. La ricerca della disciplina, della precisione, della capacità di restare nel presente, di rispettare il proprio corpo secondo i principi della non violenza e di non indulgere nelle proprie debolezze e pigrizie fidandosi della pratica e della guida dell’insegnamento di BKS Iyengar porta il praticante ad intraprendere un cammino che non è più solo fisico e posturale ma anche di profondo cambiamento interiore.
Una pratica avanzata e matura di Iyengar Yoga aiuta a poter affrontare difficoltà fisiche ed emotive con il giusto equilibrio e sviluppa la capacità di adattare gli aiuti che vengono offerti dall’ambiente esterno come fossero dei supporti per poter eseguire meglio un asana. La conoscenza profonda del proprio corpo, la capacità di ascoltarne il bisogno, di sfidarne le paure ed i blocchi, di aiutarne l’apertura ed il rilassamento sono qualità che aiutano e sostengono il praticante di Iyengar Yoga in tutti gli aspetti della propria vita.